CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Il cavallo simbolo della Rai
Cpo-Fnsi 16 Feb 2018

Ripristinati alla Rai i contratti di sostituzione maternità, soddisfatte Cpo Fnsi e Usigrai

«Siamo certe che non si tratti di un provvedimento sporadico ma che sia una scelta strutturale e, soprattutto, che comprenda anche i periodi di congedo facoltativo», commentano le rappresentanti delle giornaliste italiane e la Consigliera Nazionale di parità, Francesca Cipriani.

«Apprendiamo con soddisfazione che l’azienda ha provveduto a sostituire le giornaliste attualmente in congedo per maternità. Si tratta di una richiesta che le Commissioni Pari Opportunità della Fnsi e dell'Usigrai, con il sostegno e l’intervento della Consigliera Nazionale di Parità, portavano avanti da quasi due anni». A dare la notizia sono le stesse Commissioni pari opportunità della Federazione della Stampa, dell’Usigrai e l’esecutivo del sindacato dei giornalisti del servizio pubblico, insieme con Francesca Cipriani Consigliera Nazionale di parità.

«Siamo certe – proseguono – che non si tratti di un provvedimento sporadico ma che sia una scelta strutturale e, soprattutto, che comprenda anche i periodi di congedo facoltativo: ripristinare una pratica che la Rai ha abbandonato da anni, significa riconoscere il valore sociale della maternità da parte dell’azienda di servizio pubblico. Plaudiamo dunque alla scelta e ci auguriamo che la Rai prosegua nell'applicazione di ciò che a pieno titolo riteniamo una buona pratica di tutela della maternità».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più