CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Il presidente Giulietti con Federico Gervasoni (Foto: archivio)
La polemica 21 Nov 2019

Sindaco nega la biblioteca per la presentazione del libro di Federico Gervasoni. Alg: «Solidarietà al collega»

Accade a Pompiano (Brescia), il cui primo cittadino offre in alternativa la sala riunioni comunale. «Significa che è lui a decidere se un libro è cultura o politica. Davvero poco rassicurante», commenta il presidente del sindacato regionale, Paolo Perucchini.

La presentazione di un libro costituisce sempre un'occasione di arricchimento culturale per la cittadinanza. A scriverlo è il sindaco di Pompiano (Brescia) Giancarlo Comincini il quale però nega al giornalista Federico Gervasoni la biblioteca comunale per la presentazione del suo libro 'Il cuore nero della città – Viaggio nel neofascismo bresciano' affermando che bisogna lasciar fuori la politica dalla biblioteca, luogo di cultura e non di credo politico. In alternativa, il sindaco offre la sala riunioni comunale.

«Il che significa, in poche parole, che è il sindaco a decidere se un libro è cultura o politica e a erigersi arbitro dell'attività culturale della biblioteca», dice il presidente dell'Associazione Lombarda Giornalisti, Paolo Perucchini. «È davvero poco rassicurante – continua Perucchini – che la politica intervenga sull'opportunità di presentare un libro in biblioteca perché… parla di politica. Ma in Italia, e nel profondo nord, oggi dobbiamo assistere anche a queste situazioni».

Il sindacato dei giornalisti della Lombardia, in coordinamento con la Federazione nazionale della Stampa italiana, esprime solidarietà al collega Gervasoni, da mesi per altro al centro di minacce per il suo lavoro di cronista focalizzato, in particolare, sul fenomeno della presenza neofascista sul territorio.

@fnsisocial

Articoli correlati