CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Una manifestazione 'no pass' a Milano (Foto: Ansa)
Minacce 12 Nov 2021

'No green pass', perquisizioni a Milano per le aggressioni ai giornalisti

Contestato a quattro persone - un 57enne residente a Basiglio, un 53enne milanese, un 62enne residente a Milano e un 55enne residente a Roncello - il reato di violenza privata aggravata, poiché commessa nel corso di manifestazioni in luogo pubblico. Uno di loro ha simulato il gesto dello sgozzamento contro un cronista.

Frasi, minacce, spintonamenti e anche il gesto dello sgozzamento. Sono alcuni degli elementi di indagini raccolte dai carabinieri del nucleo Informativo del comando provinciale di Milano che hanno eseguito quattro decreti di perquisizione, emessi dall'Antiterrorismo della procura di Milano, sezione coordinata dal pm Alberto Nobili, nei confronti di quattro uomini legati al movimento No green pass indagati per "atteggiamenti prevaricatori nei confronti di alcuni giornalisti, tanto da impedire l'esercizio del diritto/dovere di cronaca", spiegano i militari.

Ai quattro - un 57enne residente a Basiglio, un 53enne milanese, un 62enne residente a Milano e un 55enne residente a Roncello – viene contestato il reato di violenza privata aggravata, poiché commessa nel corso di manifestazioni in luogo pubblico.

Le manifestazioni in cui sono verificate le aggressioni nei confronti di un giornalista del Tg5 e di un collaboratore dell'Ansa e di Fanpage sono quelle del 16, 23 e 30 ottobre e quella del 6 novembre scorso.

Contro i cronisti, più volte spintonati, sono stati gridati gli slogan 'Via via vergogna, giornalisti terroristi' e nei confronti del giornalista televisivo 'Sappiamo chi sei, ti veniamo a prendere... veniamo a prendere te e il tuo padrone'. In quell'occasione, lo scorso 16 ottobre, il 57enne indagato gli ha fatto il gesto dello sgozzamento, prima delle urla di minaccia. Due sabato dopo un altro indagato pedinava il giornalista Mediaset esercitando una pressione psicologica tale da mettere in bilico la sua serenità sul lavoro. (AdnKronos)

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più