CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Minacce 17 Lug 2013

"Un nuovo atto intimidatorio contro il collega Centore" Dopo la sua auto bruciate anche quelle del fratello e del nipote

L'Associazione stampa romana esprime piena solidarieta' al collega Luigi Centore, "vittima di criminosi atti di intimidazione avvenuti a pochi giorni di distanza gli uni dagli altri". Il giornalista, che collabora con "Il Faro on line", due giorni fa aveva subito un attentato incendiario che gli ha distrutto l'auto e poi sono state date alle fiamme anche le vetture del fratello e del nipote parcheggiate davanti alla loro abitazione, nei pressi dello studio da geometra di Centore.

L'Associazione stampa romana esprime piena solidarieta' al collega Luigi Centore, "vittima di criminosi atti di intimidazione avvenuti a pochi giorni di distanza gli uni dagli altri". Il giornalista, che collabora con "Il Faro on line", due giorni fa aveva subito un attentato incendiario che gli ha distrutto l'auto e poi sono state date alle fiamme anche le vetture del fratello e del nipote parcheggiate davanti alla loro abitazione, nei pressi dello studio da geometra di Centore.

Netta la condanna dell'Associazione stampa romana, che e' pronta a dare al cronista tutto il sostegno di cui ha bisogno e chiede alle autorita' competenti di far luce al piu' presto sui criminosi episodi e di garantire sicurezza a coloro che hanno l'obbligo d'informare nell'interesse dei cittadini. "Tali atti criminosi non sono solo un danno per chi li subisce - dice un comunicato dell'Asr -, ma per l'intera collettivita' che ha invece il diritto di essere informata. La liberta' di stampa e' a garanzia della democrazia e chi racconta la verita' perche' la criminalita' venga arginata e condannata deve essere difeso da tutti e con tutti gli strumenti che la democrazia ha a disposizione". (AGI 17 luglio 2013)

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più