CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Un momento della consegna dei premi Maglio 2020 (Foto: @AssociazioneAntonioMaglio)
Premi e Concorsi 30 Ago 2021

Premio Antonio Maglio 2021, ecco i vincitori. Il 3 settembre la consegna dei riconoscimenti

A Sara Manisera la X edizione della competizione. Secondo posto a Futura D'Aprile e Stefano Martella. Premio alla carriera a Giuseppe De Tomaso. Targa in memoria di Renato Moro.

La X edizione del Premio giornalistico nazionale "Antonio Maglio" è stata vinta dalla giornalista Sara Manisera, 32 anni, freelance campana e inviata su varie aree di conflitto, con l'inchiesta "Senza migranti non si mangia, gli agricoltori ci spiegano perché", pubblicata su Millennum FQ. Secondi ex aequo Futura D'Aprile, 27 anni, freelance tarantina, per il reportage "Tra le strade di Ebron, la città divisa che resiste all'occupazione", pubblicato su Altraeconomia, e Stefano Martella, 38 anni, freelance salentino, per l'articolo "L'addio ai secolari grigi e il soffio della rinascita", pubblicato su Quotidiano.

Il Premio alla carriera è stato assegnato a Giuseppe De Tomaso, sino a giugno scorso direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno, l'ultracentenario quotidiano di Puglia e Basilicata che sta attraversando un momento di particolare difficoltà.

Gli attestati saranno consegnati nel corso di una cerimonia che si svolgerà, nel rispetto delle disposizioni anti-Covid, ad Alezio (Lecce) venerdì 3 Settembre, con inizio alle 19.30, nella piazza antistante il Museo Messapico intitolata ad Antonio Maglio. La serata sarà aperta dal presidente dell'associazione Maglio, Giacinto Urso, e dal sindaco di Alezio, Andrea Barone.

Assegnata anche la Targa in Memoria di Renato Moro, caporedattore centrale del Nuovo Quotidiano di Puglia scomparso a 60 anni lo scorso febbraio. «Giornalista di razza, aveva dimostrato nel corso della sua carriera una curiosità che lo portava a intercettare con largo anticipo i nuovi fenomeni socio-culturali», spiegano in una nota i promotori del premio.

Riconoscimento speciale a Fernando D'Aprile direttore del giornale Piazza Salento, ora online dopo una prima fase anche in versione cartacea, che ha tagliato il prestigioso traguardo dei dieci anni di vita. Targa speciale per la sezione "Comunicare il Salento", infine, a Giovanni Melcarne, agronomo e imprenditore agricolo e oleario, presidente del Consorzio di tutela dell'olio extravergine di oliva Dop di Terra d'Otranto, uno dei più attivi animatori sul piano scientifico e mediatico della battaglia contro il dilagare della Xylella nel Salento.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più