CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Palermo, aggredita troupe Rai. Usigrai e Cdr Tgr: «Le istituzioni garantiscano la sicurezza dei colleghi»
Minacce 26 Ott 2020

Palermo, aggredita troupe Rai. Usigrai e Cdr Tgr: «Le istituzioni garantiscano la sicurezza dei colleghi»

Al termine di una manifestazione pacifica dei commercianti della città contro una nuova ordinanza del governatore Musumeci, tre uomini si sono avvicinati alla giornalista Raffaella Cosentino e all'operatore urlando frasi irripetibili. Appello alla ministra Lamorgese: «Dia precise disposizioni ai Prefetti».

«Insultati e minacciati per aver fatto il loro lavoro, ovvero raccontare la protesta dei ristoratori di Palermo», dove, nella notte tra il 24 e il 25 ottobre, una troupe della Tgr Rai Sicilia stava seguendo la manifestazione pacifica dei commercianti della città contro l'ordinanza del governatore Musumeci è stata insultata e presa di mira da un gruppo di persone. A denunciare l'accaduto, con un post sui social, è la giornalista Rai Sicilia Raffaella Cosentino. A schierarsi al fianco dei colleghi sono il Coordinamento Usigrai dei Cdr della Tgr Rai, che in una nota esprimono «solidarietà e vicinanza a Raffaella Cosentino e all'operatore che era con lei, aggrediti da tre uomini che, al termine della manifestazione, si sono avvicinati, senza indossare la mascherina, urlando frasi irripetibili, tanto che giornalista e operatore sono stati costretti ad allontanarsi».

Un episodio che i rappresentanti dei giornalisti Rai bollano come «gravissimo, ulteriormente aggravato – aggiungono – dal fatto che nessuno dei numerosi presenti sia intervenuto per difendere la collega. Che nessuno pensi di poter intimorire o peggio aggredire, peraltro con motivazioni pretestuose, come l'accusa di fare di fare terrorismo sul Coronavirus, gli operatori dell'informazione. Chiediamo alla ministra dell'Interno Lamorgese – conclude la nota – che dia precise disposizioni ai Prefetti affinché sia garantita la sicurezza di giornalisti, telecineoperatori e fotografi».

Anche la Rai «condanna con forza l'aggressione subita dalla giornalista Raffaella Cosentino, insieme all'operatore, impegnati a Palermo nella realizzazione di un servizio sulla manifestazione dei commercianti contro le misure regionali per contenere i contagi della pandemia, ed esprime loro solidarietà e vicinanza. L'azienda – spiega una nota di viale Mazzini – considera l'aggressione subita un atto gravissimo, inaccettabile e intollerabile».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più