CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Il presidente Giulietti davanti alla panchina della memoria di Roma
Anniversario 27 Gen 2021

Giorno della Memoria, la Fnsi ricorda giornalisti e tipografi ebrei assassinati dai nazifascisti

Il presidente Giulietti si è recato davanti al Museo della Shoah di Roma dove lo scorso anno, al termine della tre giorni di iniziative 'Parole non pietre', il sindacato ha partecipato all'inaugurazione di una panchina dedicata ai colleghi deportati nel rastrellamento del 16 ottobre 1943.

Il presidente della Federazione nazionale della Stampa italiana, Giuseppe Giulietti, ha reso omaggio oggi, 27 gennaio 2021, Giorno della Memoria, ai giornalisti e tipografi ebrei assassinati dai nazifascisti recandosi davanti al Museo della Shoah di Roma dove lo scorso anno, al termine della tre giorni di iniziative sul tema "Parole non pietre", organizzate con Usigrai, Ordine dei giornalisti del Lazio, Articolo21 e altre associazioni per promuovere una comunicazione responsabile come contrasto alle parole d'odio e a ogni forma di discriminazione, il sindacato ha partecipato all'inaugurazione di una 'panchina della memoria'.

"Se la verità non è libera, la verità non è vera". È la frase dipinta sulla panchina della memoria dedicata al giornalista Eduardo Ricchetti e ai tipografi Amedeo Fatucci, Leo Funaro e Pellegrino Vivanti, deportati dai nazisti nel rastrellamento di Roma del 16 ottobre 1943.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più