CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Adelmo Gaetani, presidente dell'associazione Antonio Maglio
Associazioni 08 Mar 2022

Associazione 'Antonio Maglio', Adelmo Gaetani nuovo presidente

Giornalista professionista dal 1982, già consigliere nazionale dell'Ordine dei giornalisti, componente del Corecom Puglia e caporedattore centrale del 'Nuovo Quotidiano di Puglia', prende il posto dell'uscente Giacinto Urso. «Subito al lavoro per organizzare l'edizione 2022 del premio», il primo impegno.

Adelmo Gaetani è il nuovo presidente dell'associazione Antonio Maglio. Giornalista professionista dal 1982, vicepresidente vicario dell'associazione sin dalla fondazione, è stato, fra l'altro, consigliere nazionale dell'Ordine dei giornalisti, componente del Corecom Puglia e caporedattore centrale del "Nuovo Quotidiano di Puglia", giornale del quale è ora editorialista.

Subentra all'onorevole Giacinto Urso, nominato presidente emerito, per 10 anni alla guida dell'associazione che, in collaborazione con il Comune di Alezio, città natale di Antonio Maglio, organizza il Premio nazionale di giornalismo giunto quest'anno alla XI edizione.

Nei diversi appuntamenti della kermesse, grazie alla presenza di autorevoli ospiti e di dirigenti delle organizzazioni di categoria, sono state messe a fuoco le criticità che oggi vive l'informazione professionale e indicate le possibili vie d'uscita per il rilancio di una stampa libera e pluralista sempre più al servizio dei cittadini e del loro diritto ad essere correttamente informati.

«La manifestazione – ricorda l'associazione – ha sempre potuto contare sul sostegno e la vicinanza dell'Ordine dei giornalisti, della Federazione nazionale della Stampa italiana e delle istituzioni e, nel corso degli anni, ha registrato la partecipazione di grandi firme, fra le quali vogliamo ricordare Alessandro Leogrande, giovane ma affermato reporter e scrittore sensibile alle tematiche sociali, vincitore della prima edizione del Premio, prematuramente scomparso».

Fra i vincitori del Premio alla carriera anche gli inviati di guerra Toni Capuozzo e Marilù Lucrezio e la storica conduttrice del Tg1 Angela Buttiglione.

Compongono il direttivo dell'associazione Maglio anche il presidente onorario, prefetto Carlo Schilardi, i vicepresidenti Lino De Matteis (vicario) e Fernando D'Aprile, il segretario Antonio Imperiale, il tesoriere Guido Maglio, Antonio Corcella, Michele Dodde, Marcello Favale, Massimo Melillo e Giulia Valzano.

Nell'introdurre i lavori dell'assemblea, il presidente uscente Urso ha tracciato un bilancio dell'attività svolta nel decennio trascorso per far conoscere la figura e la lezione di Antonio Maglio, visionario e concreto maestro di un giornalismo capace di intercettare i problemi della società e di denunciare ogni abuso del potere. «Quella di Antonio è una figura locale e globale con la sua esperienza professionale tra Salento e Canada, che va ancora studiata e approfondita anche con uno specifico lavoro di ricerca e spero che l'associazione voglia farsi carico di un preciso impegno in questa direzione», ha detto.

«Mio e compito di tutto il direttivo – ha dichiarato Adelmo Gaetani accettando l'incarico – è quello di rendere fruttuoso l'insegnamento di Giacinto Urso che ha voluto fare un passo indietro, confermando però il suo impegno a restare sempre al nostro fianco senza mai far mancare il prezioso consiglio e la sua fattiva vicinanza. Adesso dobbiamo metterci al lavoro per organizzare l'edizione del Premio Maglio 2022, il cui bando sarà reso pubblico entro marzo, e per elaborare un programma di iniziative di concerto con il Comune di Alezio al cui sindaco, Andrea V. Barone, e alla cui cittadinanza rinnoviamo la volontà dell'associazione di rafforzare il già proficuo rapporto di collaborazione iniziato nel 2012 con l'amministrazione guidata da Vincenzo Romano».

@fnsisocial

Articoli correlati