CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Un momento della premiazione dell'edizione 2019 (Foto: ilpremiolino.it)
Premi e Concorsi 08 Set 2021

'Premiolino', il 13 settembre a Milano la cerimonia

L'edizione 2021 sarà anche l'occasione per celebrare in presenza i 60 anni di storia del premio, compiuti nel 2020. L'evento sarà presentato da Neri Marcorè.

È in programma per la sera di lunedì 13 settembre 2021 nel Giardino della Triennale di Milano la cerimonia di premiazione de "Il Premiolino" di giornalismo. L'evento, presentato da Neri Marcorè, premierà i vincitori della 61esima e 60esima edizione, rimandata a causa della pandemia. L'edizione 2021 sarà anche l'occasione per celebrare in presenza i 60 anni di storia de Il Premiolino, compiuti nel 2020.

La Giuria de "Il Premiolino" di giornalismo è composta da: Chiara Beria di Argentine (presidente), Piero Colaprico (vicepresidente), Giulio Anselmi, Ferruccio de Bortoli, Milena Gabanelli, Massimo Gramellini, Enrico Gramigna, Enrico Mentana, Donata Righetti, Valeria Sacchi, Beppe Severgnini, Gian Antonio Stella, Carlo Verdelli e Roberto Olivi per BMW Italia.
I vincitori dell'edizione 2021, in ordine alfabetico, sono: Bianca Arrighini e Livia Viganò (Factanza), Brunella Giovara (La Repubblica), Barbara Palombelli (Stasera Italia - Rete 4), Nancy Porsia (giornalista freelance), Giovanni Tizian (Domani). Il "Premiolino-BMW SpecialMente" è stato assegnato dalla Giuria a Claudio Arrigoni (La Gazzetta dello Sport).

I vincitori dell'edizione 2020 sono in ordine alfabetico: Guy Chiappaventi e Flavia Filippi (La7), Paolo Condò (Sky), Michele Masneri (Il Foglio), Simona Ravizza (Corriere della Sera), Nello Scavo (Avvenire) e Will Media. Il "Premiolino-BMW SpecialMente" è stato assegnato allo chef Massimo Bottura.

Considerato uno tra i più prestigiosi premi in ambito giornalistico, "Il Premiolino" nacque con il sostegno degli industriali Piero e Giansandro Bassetti e per iniziativa di un gruppo di inviati milanesi, tra cui Vergani, Monelli, Barzini, Montanelli, Emanuelli e Biagi, che fu il primo presidente. Nell'Albo d'Oro, accanto a firme illustri come quelle di Giorgio Bocca, Camilla Cederna, Oriana Fallaci, Alberto Moravia, Pier Paolo Pasolini, Alberto Ronchey, Eugenio Scalfari, Cardinal Carlo Maria Martini sono presenti anche i giornalisti di piccole redazioni di provincia premiati per la loro professionalità, il loro coraggio e la loro indipendenza.

"Il Premiolino", che dal 2019 conta sulla partnership di BMW Italia, viene assegnato a sei giornalisti della carta stampata, della radio, della televisione e dei new media che si sono distinti per l'impegno professionale e per aver contribuito alla difesa dell'indipendenza, delle opinioni e della libertà di stampa da qualsiasi condizionamento.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più