CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Lo stadio della Fiorentina (Foto: Beppeyeah via Wikimedia Commons)
Associazioni 19 Nov 2021

Calcio, Ast, Odg Toscana e Ussi: «I giornalisti non hanno mai 'voluto uccidere' la Fiorentina, Barone chieda scusa»

«In un momento assai delicato, nel quale i cronisti si trovano quotidianamente in prima linea, spesso aggrediti, insultati e minacciati, le parole del direttore generale rischiano di provocare nuova, inutile tensione», denunciano sindacato, Ordine e gruppo di specializzazione regionali.

«"Sì, quando la società era in crisi, i giornalisti erano pronti a uccidere la Fiorentina". La frase infelice, un autentico sproloquio, fa parte di una dichiarazione rilasciata oggi, venerdì 19 novembre 2021, dal direttore generale della Fiorentina, Joe Barone, parlando del presente e del futuro della società. Una frase inaccettabile e inqualificabile». Lo affermano Associazione Stampa Toscana, Ordine dei giornalisti della Toscana e Gruppo toscano giornalisti sportivi-Ussi, che, in una nota congiunta, «respingono con forza» quella dichiarazione «perché non rispecchia il comportamento e soprattutto l'etica e la deontologia di chi fa professionalmente informazione».

«In un momento assai delicato, nel quale i giornalisti si trovano quotidianamente in prima linea, spesso aggrediti, insultati e minacciati, le parole di Barone rischiano di provocare nuova, inutile tensione. Per questo – concludono i rappresentanti dei giornalisti toscani – Ast, Odg e Ussi chiedono al presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, di prendere le distanze dalla frase del direttore generale, il quale dovrebbe chiedere scusa per averla pronunciata».

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più