CERCA
Cerca nelle notizie
Dal
Al
Cerca nel sito
Filippo Paganini (a sinistra) e Fabio Azzolini presentano l'iniziativa di Assostampa e Ordine
Filippo Paganini (a sinistra) e Fabio Azzolini presentano l'iniziativa di Assostampa e Ordine
Paganini e Azzolini presentano l'iniziativa di Assostampa e Ordine
Associazioni 14 Lug 2021

Genova, giornalisti in piazza a vent'anni dal G8 «per non disperdere la memoria e capire il presente»

Appuntamento venerdì 16 luglio, dalle 18, ai Giardini Luzzati, per la manifestazione organizzata da Assostampa e Ordine regionali con l'obiettivo di verificare quali siano oggi le condizioni della professione e quali ostacoli si frappongano al diritto dei cittadini ad essere informati. Fra gli ospiti il segretario generale Fnsi, Raffaele Lorusso e la presidente dell'Inpgi, Marina Macelloni.

Un grande appuntamento di piazza a vent'anni dal G8 di Genova: lo hanno organizzato l'Associazione ligure dei giornalisti e l'Ordine regionale «con lo scopo di non disperdere la memoria, anzi di attualizzare, anche dal punto di vista professionale, gli eventi di quei giorni», spiegano i promotori.

L'appuntamento è per venerdì 16 luglio, ai Giardini Luzzati, a partire dalle 18.

Insieme con il segretario di Assostampa ligure, Fabio Azzolini e con il presidente dell'Odg regionale, Filippo Paganini, parteciperanno alla manifestazione Alessandra Ballerini, avvocata, già volontaria del Legal social forum, legale della famiglia di Giulio Regeni; Paolo Borrometi, presidente di Articolo21, giornalista minacciato dalla mafia e costretto dal 2014 a vivere sotto scorta; Alessandra Costante, vicesegretaria nazionale della Fnsi; Mattia Motta, presidente della Commissione lavoro autonomo della Fnsi; Roberto Centi, presidente della Commissione Antimafia Liguria; Antonio Di Rosa, direttore del Secolo XIX durante i fatti del G8; Raffaele Lorusso, segretario generale della Fnsi; Attilio Lugli, presidente dell'Odg Liguria nel 2001; Marina Macelloni, presidente dell'Inpgi; Enrico Scopesi, presidente della Camera penale regionale Ligure; Paolo Serventi Longhi, segretario generale della Fnsi nel 2001; Marcello Zinola, segretario del sindacato dei giornalisti liguri nel 2001.

«Partiremo dal ricordo del lavoro dei colleghi che vent'anni fa furono in piazza per raccontare i fatti del G8 per capire oggi quali difficoltà si frappongono al lavoro dei giornalisti. Lo faremo con i colleghi precari, con i colleghi costretti a vivere sotto scorta perché minacciati dalla mafia, con i colleghi esposti alle querele bavaglio: tutti testimoni dei tanti modi di ostacolare il diritto dei cittadini ad essere informati», ha anticipato oggi in conferenza stampa il segretario del sindacato regionale, Fabio Azzolini, che con il presidente dell'Ordine, Paganini, ha ribadito la richiesta al governo di farsi carico «delle riforme e del sostegno di cui il settore dell'editoria oggi ha bisogno per rispondere alle nuove sfide del mercato».

La manifestazione sarà trasmessa in streaming sulla pagina Facebook della web-radio Goodmorning Genova e rilanciata tramite i canali social della Fnsi.

@fnsisocial

Articoli correlati

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalita illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Leggi di più